Il futuro delle università: tre punti di forza della formazione online

Categoria: Blog

A partire da marzo 2020, a causa dell’emergenza sanitaria da Covid-19, la formazione universitaria ha subito un radicale cambiamento. Infatti, la didattica è passata da aule, biblioteche e laboratori al PC. Questo ha permesso a docenti e studenti di continuare a svolgere e seguire i corsi, a sostenere 70 mila esami e ad affrontare 30 mila sessioni di laurea (dati CRUI, Conferenza dei Rettori delle Università italiane). Nonostante siano mancati indubbiamente degli aspetti fondamentali per poter vivere un’esperienza universitaria completa (incontri, scambi, dibattiti, chiacchiere…), si può affermare che la didattica online ha apportato dei notevoli vantaggi a livello formativo e organizzativo. Questo è stato possibile anche grazie all’utilizzo di strumenti e-learning vincenti per erogazione e fruizione della formazione. 

Per questo MediaTouch vpropone tre punti di forza della formazione online. 

Il futuro delle università: tre punti di forza della formazione online

Più tempo da dedicare allo studio 

Sembrava impensabile, ma con la didattica online alcuni studenti si sono dimenticati dei lunghi viaggi per dover raggiungere l’ateneo. Niente corse per prendere treni e/o mezzi pubblici, basta accendere il PC all’orario delle lezioni ed il gioco è fatto. Nessuno stress da scioperi e ritardi o corse frenetiche per accaparrarsi un posto nelle aule universitarie. Gli studenti hanno più tempo da dedicare allo studio e all’approfondimento della loro formazione 

Strumenti validi ed efficaci: Learning Management Systems e video lezioni 

La didattica a distanza ha reso ancora più evidente la necessità di utilizzare piattaforme e strumenti di formazione validi ed efficaci per la corretta erogazione delle lezioni e lo svolgimento delle attività didattiche (esami, test, quiz, compiti…). Nonostante siano stati utilizzati i mezzi più disparati, MoodleZoom e Teams si sono rivelati le scelte vincenti per rendere la formazione il più coinvolgente e stimolante possibile per gli studenti. Le video lezioni hanno infatti contribuito a ricreare l’aula del corso rendendo possibili anche costruttivi dibattiti. D’altro canto, Moodle ha dato la possibilità di condividere materiali, svolgere test e compiti per un determinato corso senza avere il problema delle lunghe attese di consegna.  

Inclusività totale 

La didattica online offre una ricchezza da non sottovalutare: la completa inclusività del corpo studentesco. Infatti, è stato riscontrato che hanno potuto partecipare alle lezioni anche gli studenti lavoratori e quelli disabili, che di solito si recavano in ateneo solo per svolgere gli esami. Invece, grazie alla formazione a distanza, sono potuti diventare parte integrante della classe 

Scopri Class e Moodle per la tua formazione online.

Menu